Sesso: nel 2030 le coppie smetteranno di farlo

Il sesso scomparirà nel 2030. Lo rivela una ricerca scientifica della Cambridge University. Gli scienziati sono arrivati a questa conclusione dopo l’analisi di alcuni dati scientifici analizzati alla Cambridge University da David Spiegelhalter e ampiamente documentati nel suo libro “Sex by numbers” (ovvero il sesso in cifre). Tutto parte dal crollo dei rapporti sessuale mensili delle coppie rispetto a soli 30 anni fa: se negli anni ’90 ci si attestava intorno alle 5 volte al mese, negli anni 2000 si è passati a 4 volte al mese e poi a 3 nell’attuale decennio.

Insomma, tempi duri per le coppie. Ma cosa sta succedendo davvero? Spiegelhalter ha ipotizzato che la colpa sia dell’elevatissimo numero di sollecitazioni esterne ricevuto dalle coppie: smartphone e tablet a letto, tv via cavo con serie televisive ad ogni ora del giorno e della notte, social network da controllare e aggiornare continuamente con foto, post e chi più ne ha più ne metta. Se fino a qualche anno fa dopo le 22.30 non c’era più nulla da fare, oggi volendo si può restare connessi h24. Tutte queste cose messe insieme porteranno ad una vera e propria rottura del rapporto di coppia a livello sessuale.

Questo secondo il ricercatore non solo creerà delle insoddisfazioni generali ma anche un vertiginoso calo demografico. Le coppie sono avvisate: ad un certo punto della serata via tutto (anche i vestiti!), deve tornare l’intimità e la voglia di passare quel tempo da soli col proprio partner.