Confessa l'assassino di Pamela Canzonieri

L'assassino di Pamela Canzonieri, la 39enne ragusana uccisa giovedì scorso a Morro di San Paolo in Brasile, ha confessato. Si tratta del 31enne Antonio Patrício Dos Santos detto "Fabricio", brasiliano, nato a Nilo Peçanha (Bahia). Le indagini della Polizia Civile di Salvador de Bahia che ha competenza anche sulle unità di polizia dei territori interni e quindi Valença e Morro de São Paulo, si sono indirizzate da subito sulla vita privata e sugli avventori del locale dove lavorava Pamela.

Con il contributo dell' Ufficiale di collegamento Italiano dello SCIP – Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia della Criminalpol di stanza a Rio de Janeiro, che ha partecipato a tutte le attività, si è ristretto velocemente il campo, e già ieri era stato tratto in arresto il “Fabricio”, vicino di casa della vittima. Sono ancora in corso accertamenti. La 39enne lavorava in un albergo come cameriera e receptionist. Era in Brasile da un paio d'anni. Era andata prima per le vacanze e poi avendo trovato lavoro si era stabilizzata nello stato di San Paolo.

I suoi genitori e la sorella minore vivono a Ragusa. A scoprire della morte della donna era stata la sorella più giovane, Valeria, che sulla bacheca di un'amica di Pamela, ha letto in portoghese l'addio alla sorella. La notizia era stata lanciata dalla stampa brasiliana (Ansa Brasil). In questi giorni la famiglia ha atteso l'esito dell'indagine.