Artide, temperature più alte di 20 gradi

La temperatura dell’aria nell’Artico è stata più alta di 20 gradi a ottobre e novembre. Anche quella dell’acqua è stata più alta di 4 gradi. A lanciare l’allarme due istituti di ricerca, la Rutgers University degli Stati Uniti e l'Istituto Meteorologico Danese, citati dal quotidiano britannico Guardian. Secondo i ricercatori, la causa di queste temperature fuori dalla norma è il riscaldamento globale.

"Ha fatto più caldo di circa 20 gradi del normale sulla maggior parte dell'Oceano Artico, insieme ad un freddo anomalo dello stesso livello nell'Asia centrosettentrionale - ha detto la professoressa Jennifer Francis della Rutgers University -. Questo non ha precedenti per novembre". Secondo Francis, le temperature in questo mese sono state di pochi gradi sopra lo zero, mentre avrebbero dovuto essere sui -25: "Non c'è nient'altro che il cambiamento climatico che può provocare queste tendenze", ha spiegato Francis.

Per Rasmus Tonboe dell'Istituto Meteorologico Danese, "le temperature della superficie dell'acqua nei Mari di Kara e di Barents sono molto più calde del solito. Questo rende molto difficile che il mare si congeli. Quando abbiamo grandi aree di acqua scoperta, questa fa alzare le temperature dell'aria, e queste sono state più calde di 10-15 gradi. Sei mesi fa il ghiaccio si stava rompendo insolitamente in anticipo.

Questo ha provocato più superficie scoperta e ha permesso alla luce del sole di essere assorbita. E' per questo che l'Artico è più caldo quest'anno".