Brasile, Pamela Canzonieri strangolata

E' stata sorpresa in casa ma non ci sono segni di effrazione. Poi è stata strangolata. E’ questa la ricostruzione dei fatti eseguita dalla polizia locale dopo i risultati dell'autopsia sul corpo di Pamela Canzonieri, la 39enne ragusana trovata morta giovedì scorso a Morro di San Paolo, nello stato di Bahia in Brasile.

La causa della morte è asfissia, ha precisato Alberto Maraux il portavoce della polizia. La polizia precisa che la donna è stata sorpresa in casa sua, ma che non ci sono segni di effrazione. Sono questi i primi dati certi dopo giorni di buio sulle cause della morte. Pamela Canzonieri amava molto quella zona del Brasile e da cinque anni vi trascorreva i mesi estivi brasiliani. La 39enne affittava una casa e si manteneva lavorando in un ristorante.

I genitori di Pamela hanno già espletato tutte le pratiche burocratiche attraverso un loro amico sul posto e il rientro della salma, ora che è stato completato l'esame autoptico, dovrebbe avvenire venerdì prossimo. Anche il procuratore di Ragusa Carmelo Petralia ha deciso di aprire un fascicolo contro ignoti.