A Modica Un albero per Amatrice

Raccogliere dei fondi da inviare all’Istituto scolastico Comprensivo “Romolo Capranica” di Amatrice, in gran parte crollato con il terremoto dello scorso 24 agosto. E’ stato questo l’obiettivo della festa dell’albero denominata “Un albero per Amatrice”, organizzata dalla scuola paritaria Nido, Infanzia e Primaria Mickey Mouse di Modica. La manifestazione tenutasi ieri mattina in piazza Matteotti ha visto la partecipazione di oltre 140 bambini della Mickey Mouse accompagnati da circa 40 maestre e dai loro genitori.

Tantissime la piante (oltre 500), donate da varie aziende private per l’evento, e “vendute” simbolicamente poichè ognuno poteva lasciare un contributo libero in cambio della piantina. “Siamo riusciti – commenta una delle organizzatrici nonché responsabile della scuola Primaria, Concetta Firera, - a raccogliere una cifra modesta ma sicuramente importante per la mia collega di Amatrice, dirigente dell’Istituto Capranica, Maria Rita Pitoni. Ci siamo sentiti telefonicamente e si è commossa non appena gli ho annunciato cosa avevamo organizzato.

Siamo riusciti non solo a raccogliere un piccolo contributo per gli alunni della scuola terremotata ma soprattutto a sensibilizzare i nostri alunni alla solidarietà. Ho raccontato alla dirigente Pitoni quello che mi ha detto un nostro alunno durante i preparativi e lei si è commossa. Sentirsi dire da un bambino durante i preparativi che avrebbe portato i soldi del suo salvadanaio per aiutare gli alunni di Amatrice ha commosso anche me. Ringrazio anche il sindaco Ignazio Abbate che ci ha messo gratuitamente a disposizione gli stand in piazza Matteotti dove poter “vendere” le piante.

In occasione dell'evento sono stati piantumati tre oleandri vicino piazza Matteotti in memoria della giornata. "L’evento è stato organizzato dalle responsabili della scuola Primaria Mickey Mouse, Concetta Firera, e dalla responsabile della Nido-Infanzia, Silvia Garofalo. “Nei prossimi giorni – conclude Firera – sapremo con certezza quanto siamo riusciti a raccogliere e invieremo direttamente i soldi nel conto corrente della scuola di Amatrice”.