Tennis tavolo, la Robur Noto brilla

Il tennis tavolo nel Val di Noto diventa sempre più centrale nel panorama pongistico siciliano. Oltre le realtà di Modica, Scicli e Ragusa e Caltagirone, a Noto vi è l’espressione più alta di uno sport considerato minore pur non avendo nulla da invidiare ai cosiddetti “sport maggiori”. Nella culla del Barocco Siciliano ottimi risultati sono stati attualmente ottenuti dall’Asd Robur Noto capitanata da Raffaele Iacono, già numero 65 di Italia. Il 37enne netino insieme al giovane Catanese Daniele Rizzo (classe 1996) e Francesco Paolo Alongi (classe 1979) di Enna hanno conquistato la vetta del girone H del campionato Nazionale di serie B2.

Nelle prime 4 giornate di campionato hanno ottenuto altrettante vittorie contro squadre blasonate. Da registrare le vittorie in trasferta contro l’Asd Sport Enjoy Allezping.it di Palermo e l’Albatros Merlino Zafferana dove i netini hanno sbaragliato gli avversari rispettivamente per 5-1 e 5-2. Nelle gare casalinghe finora disputate presso la palestra del Geometra in Via Platone sono state sconfitte la Top Spin Messina (5-2 ) e la Vigaro di Siracusa (5-3 ). Le prossime giornate vedranno impegnata la Robur Noto contro l’Asd Tennis tavolo Mazzola di Palermo, l’Albatros Megavideo Zafferana e il Città di Siracusa.

Quasi a metà campionato diventano sempre più chiari gli obiettivi della società che non si limita più alla semplice salvezza ma amplia il discorso ad un eventuale stazionamento nelle zone alte della classifica. Parlare di promozione forse è ancora presto, ma non è fuori luogo pensare in grande. Il rullino di marcia vincente ha fatto registrare tanta determinazione e voglia di vincere in uno sport sano, bello e pieno di competizione. Il prossimo appuntamento sarà Domenica 27 Novembre a Palermo. A questo punto sognare non è più proibito.