Rifiuti Sicilia, Bratti: peggio della Calabria

La Sicilia si classifica in una fase pre-emergenziale, dopo la Calabria, nella gestione dei rifiuti. “Oggi presentiamo il lavoro di un paio di anni della commissione sul ciclo dei rifiuti in Sicilia - commenta Alessandro Bratti, presidente della commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali -con un occhio alle bonifiche visto che questa regione è terra di siti di interesse nazionale, e al tema delle infiltrazioni malavitose. La Sicilia si trova in una fase pre-emergenziale per non dire emergenziale anche se non lo è dal punto di vista formale - ha aggiunto Bratti - da anni si è in una situazione di straordinarietà che ha moltiplicato fenomeni malavitosi assumendo anche delle connotazioni diverse rispetto al passato".