Sicilia, a Palermi il progetto Knowledge Hub on health and Migration

La migrazione internazionale continua ad aumentare in termini numerici e a risalire la scala delle priorità nei programmi politici a livello mondiale. I paesi Europei e in particolare quelli che si affacciano sul bacino del Mediterraneo continuano a registrare centinaia di arrivi su base giornaliera. E’ questo il caso dell’Italia, dove più di 160.000 rifugiati e migranti sono arrivati via mare dall'inizio dell'anno. Il settore sanitario e i suoi professionisti giocano un ruolo chiave nell'affrontare le problematiche legate all’immigrazione.

Urgente è il bisogno di dati consistenti e di evidenze per orientare le politiche e gli interventi in materia di migrazione e la salute, così come l’esigenza di corsi di formazione per operatori sanitari e non sanitari che lavorano nel settore. Con l'obiettivo di colmare queste lacune, l’Ufficio Europeo dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sta attuando, con il sostegno finanziario dell’Assessorato Regionale della Salute della Regione Siciliana, il progetto “Knowledge Hub on Health and Migration”, che sarà presentato oggi alle ore12 a Villa Malfitano a Palermo.