Depressione, le regole per combatterla

Gli esperti della Società italiana di psichiatria hanno elencato cinque regole da seguire per combattere la depressione. In primis spiegano gli esperti bisogna ricordarsi che “nessuno si salva da solo”. Per uscire dalla depressione, che colpisce molte più persone di quante si pensi, c’è bisogno dell’aiuto di medici e anche dei familiari del paziente, sottolinea il presidente della Società italiana di psichiatria, Claudio Mencacci, che suggerisce questi sei comportamenti per il paziente. Chi soffre di depressione deve assolutamente rivolgersi ad uno specialista e poi seguire le terapie secondo le modalità indicate dal medico di medicina generale e, quando necessario, dal medico specialista (in particolare dallo psichiatra) in base alla gravità della patologia. Tra le cinque regole vi è anche quella di non interrompere le cure, specie nelle malattie o nei disturbi mentali in cui la ricaduta e la riacutizzazione delle manifestazioni sono frequenti.

Poi bisogna seguire uno stile di vita sano che comprende oltre a una sana alimentazione anche quella di evitare il consumo di alcolici, che ha effetti sul sistema nervoso centrale e sulle funzioni mentali. Infine, va limitato ‘multitasking’: meglio concentrarsi su una cosa per volta. Per capire se si è colpiti dalla depressione bisogna attenzionare alcuni campanelli d’allarme che sono: la perdita di interesse per le cose normali, come la vita professionale, sociale o di relazione, ma anche agli aspetti cognitivi. Da tenere in considerazione, quindi, mutamenti a livello di concentrazione, attenzione e memoria e ad altri segnali spesso trascurati come il procrastinare una decisione o l’incapacità di attuare strategie di ‘problem solving’. Infine gli esperti consigliano di cercare di dormire bene poiché il sonno breve e disturbato può rappresentare un fattore di rischio. Tra i consigli elencati dagli esperti anche il confidarsi con persone vicine o con un familiare che sia comprensivo e soprattutto che non giudichi.