Fungo, pericoloso tanto quanto i batteri

I funghi possono essere pericolosi tanto quanto i superbatteri. Lo dice uno studio condotto da alcuni esperti dei Centri statunitensi per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (Cdc). Tra quelli più pericolosi vi è la Candida Auris, un'infezione fungina grave e in alcuni casi fatale che è stata osservata in almeno 13 persone in ospedali e case di cura negli Stati Uniti. Isolata per la prima volta nel 2009 in un paziente giapponese, la Candida Auris (C. Auris) e si è diffusa a livello globale in Regno Unito, Corea del Sud, India, Sud Africa, Kuwait, Colombia, Venezuela, Pakistan. Il primo caso negli Usa è stato individuato nel 2013: fino ad ora sono stati 13 i casi e quattro i decessi (che hanno coinvolto pazienti con gravi condizioni cliniche di base).

I ricercatori sostengono che il fungo si sta diffondendo velocemente e quasi tutti i ceppi finora isolati (71%) sono risultati resistenti ai farmaci specifici antifungini. I pazienti di solito si infettano in ospedale e i fattori di rischio sono interventi chirurgici e cateteri. Inoltre, sottolineano i Cdc, i test in commercio non sono in grado di distinguere la Candida Auris dalle altre specie di Candida. Massima igiene e segnalazione di ogni caso sospetto, concludono i Cdc sono i primi passi per fermare il contagio.