Infezioni post operatorie: linee guida Oms

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha tracciato le nuove linee guida per evitare le infezioni in sala operatoria. Nell’elenco, elaborato da 20 tra i maggiori esperti mondiali, viene consigliato oltre alla doccia prima di sottoporsi a intervento chirurgico, l’esclusione dell’uso del rasoio e antibiotici solo per prevenire le infezioni prima e durante l'operazione, e non dopo. L’elenco, pubblicato il 3 novembre su The Lancet Infectious Diseases, prevede 13 raccomandazioni per il periodo che precede l'intervento chirurgico e 16 per la prevenzione durante e dopo l'operazione. Si va da semplici precauzioni, come far sì che pazienti facciano la doccia prima di andare sotto i ferri, al modo migliore per disinfettare le mani strofinandole per bene, al consiglio di utilizzare suture antibatteriche. Rasare peli è fortemente sconsigliato e, se non si può fare a meno di tagliare i capelli, meglio usare le forbici.

Per fermare la diffusione della resistenza agli antibiotici l'Organizzazione mondiale della sanità raccomanda inoltre che gli antibiotici siano utilizzati per prevenire le infezioni prima e durante l'intervento chirurgico, ma non dopo, come spesso si fa. Uno studio pilota in quattro paesi africani ha dimostrato che l'attuazione di un selezione delle nuove raccomandazioni potrebbe tradursi in una riduzione del 39% delle infezioni. Il problema delle infezioni per chi si sottopone ad un intervento chirurgico si aggira intorno all’11% nei paesi a basso e medio reddito mentre nei paesi ricchi le infezioni post operatorie costringono i pazienti a dei ricoveri più lunghi.