Ragusa, al via i festeggiamenti per Maria Schininà

Aiutare i poveri come ha fatto Suor Maria Schininà. E’ questo il messaggio della prima giornata di festeggiamenti tenutasi ieri sera nella Casa Madre di piazza Cappuccini a Ragusa in occasione della tre giorni dedicate a Suor Maria Schininà, fondatrice della congregazione delle suore del Sacro Cuore, in occasione delle celebrazioni per il 26esimo anniversario della beatificazione. Un momento molto particolare e suggestivo quello consumatosi ieri sera. L’arciprete parroco di Monterosso Almo, don Marco Diara, dopo avere presieduto la celebrazione eucaristica animata dal coro parrocchiale del centro montano, ha assistito al rito tenuto dal sindaco Paolo Buscema. Quest’ultimo, assieme all’arciprete e al diacono di Monterosso, Giovanni Agostini, ha offerto, a nome della cittadinanza del centro montano, l’olio che, durante l’anno 2016-2017, alimenterà la lampada votiva della teca che ospita le spoglie mortali della beata. A partecipare alla celebrazione anche la madre generale della congregazione, suor Cherubina Battaglia, e la superiora della Casa Madre, suor Virginia Quartarone.

“E’ stata una celebrazione molto emozionante – sottolinea don Diara – che, tra l’altro, mette in evidenza lo speciale legame che da sempre esiste tra la nostra comunità di fedeli e la beata Schininà. Abbiamo pensato che le giornate dedicate alla celebrazione dell’anniversario della beatificazione potessero essere il momento più significativo per un rito del genere. Ringraziamo il sindaco per avere animato questo appuntamento a nome di tutta la comunità cittadina che, idealmente, ma anche praticamente, ha voluto porgere questo dono”. Domani, sabato 5 novembre, intanto, a partire dalle 18,30, in Casa Madre ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta da don Salvatore Mercorillo e animata dall’oratorio Spazio di Ragusa. Sempre domani, ma alle 19,30, nel salone della Casa Madre di piazza Cappuccini 18, sarà presentato il recital “Alla madre dei poveri” con video e canti eseguiti da Carmela Cascone, Gianfranco Chessari e dal coro San Pio X con interventi canori degli alunni della scuola Santissimo Redentore di Ragusa. Già avviati, intanto, dall’impresa ecologica Busso Sebastiano, che gestisce il servizio di igiene ambientale sul territorio comunale di Ragusa, gli interventi di pulizia straordinaria nelle zone immediatamente limitrofe alla Casa Madre di piazza Cappuccini per garantire il dovuto decoro, più del solito, a questa parte della città in vista di un appuntamento che sta già richiamando numerosi fedeli.