Saldo Tari a Ragusa: ennesima mazzata

Ennesima mazzata per i ragusani. E’ quella che hanno appena ricevuto con le bollette del saldo Tari. A denunciare la questione sono i consiglieri comunali del Pd, Mario D’Asta e Mario Chiavola. “Purtroppo, così come andiamo dicendo da tempo, - commentano Chiavola e D’Asta - l’Amministrazione grillina si sta caratterizzando per tutta una serie di scelte infelici in materia tributaria. Scelte che hanno determinato l’aumento indiscriminato dei tributi locali, come se Ragusa fosse un Comune in dissesto”. I due consiglieri sottolineano la questione dopo aver ricevuto la protesta dei numerosi contribuenti che, avendo ricevuto la bolletta a casa, assolutamente insoddisfatti per i calcoli fatti nonché per il ventilato sconto a favore teoricamente di chi effettua la differenziata ma che si è risolto in una pratica complicatissima, stanno manifestando tutto il proprio dissenso.

“Oltre agli uffici intasati – continuano i consiglieri democratici – abbiamo a che fare con delle determinazioni di ordine tributario che mettono in rilievo, ancora una volta, come l’interesse primario di questa Giunta sia solo quello di tartassare i cittadini ragusani. Spendono e spandono per l’effimero, come se nulla fosse, e i numeri della stagione estiva lo testimoniano, con cifre a sei zeri che confermano l’esborso per le casse del Comune, e poi si rivalgono sui cittadini i quali, nonostante il grave momento di crisi, quando invece vorrebbero potere contare su una maggiore attenzione da parte dell’ente di palazzo dell’Aquila proprio su queste tematiche, si vedono costretti a dovere fare i conti con questa grave situazione. Rispetto allo scorso anno si è registrato un aumento spropositato per ogni utenza. E tutto lascia presagire che l’incremento dei costi sia destinato ancora a salire. Tutto ciò quando ci si attendeva un maggiore vigore nel rendimento del servizio che, nonostante gli annunci dei grillini, dopo quasi tre anni e mezzo di amministrazione pentastellata, non è ancora partito. Sì, è vero, la gara per la nuova gestione dell’appalto di igiene ambientale è stata ora aggiudicata.

Ma i fatti restano questi. A tre anni e mezzo di amministrazione pentastellata, siamo rimasti ancora come eravamo nonostante gli impegni assunti dinanzi ai ragusani. Ci rendiamo, purtroppo, conto che non è semplice trovare le soluzioni. Ma i grillini non fanno nulla di tutto questo per cercare di venire incontro alle esigenze della cittadinanza. Facile mettere tasse su tasse. Meno semplice è tagliare le spese. Anzi le spese sono pure aumentate, con assunzioni nuove del personale, nuovi dirigenti, esperti e consulenti remunerati in maniera generosa. Alla fine, chi paga è sempre il cittadino”.