Sclerosi multipla, Nortic Walking in Sardegna

Una lunga camminata in riva al mare per spiegare la sclerosi multipla. E’ quella tenutasi al Poetto di Cagliari in occasione della seconda edizione di Nordic Tales, progetto nato per parlare, attraverso la disciplina sportiva del Nordic Walking, di sclerosi multipla. La scelta di tenere la passeggiata in Sardegna è legata al fatto che proprio in questa regione si registra un prevalenza di questa patologia: sono 360 ogni 100mila abitanti contro una media italiana di 188 su 100mila. L'iniziativa ha il patrocinio del Comune di Cagliari, di AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla e della Scuola Italiana di Nordic Walking, e il supporto non condizionato di Sanofi Genzyme.

La professoressa associata di Neurologia dell'Università degli Studi di Cagliari, Eleono Cocco ha spiegato che si tratta di una condizione dall'elevato impatto sociale e sanitario per l’isola. Ben vengano, qeustto tipo di iniziative come Nordic Tales, che, oltre a informare e sensibilizzare la collettività, rappresentano l'occasione per abbracciare un'attività fisica non affaticante e utile dal punto di vista riabilitativo. La Scuola Italiana Nordic Walking era presente con istruttori specificamente formati per seguire persone con sclerosi multipla, per insegnare la tecnica di utilizzo delle bacchette e guidare la camminata. "Dal 2015 sosteniamo con entusiasmo il progetto Nordic Tales, insegnando e accompagnando nelle camminate persone con diversi livelli di disabilità- afferma Pino Dellasega, istruttore e presidente della Scuola Italiana di Nordic Walking- si tratta di un'attività fisica adatta a tutti e completa, in quanto interessa fino al 90% della muscolatura".