Ispica, sequestrato deposito di bombole abusivo

I finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa, nei giorni scorsi, hanno scoperto un deposito abusivo di bombole di G.P.L. totalmente sconosciuto al fisco. Ad insospettire i militari della Tenenza di Pozzallo, che hanno intrapreso una specifica attività di indagine, l’atteggiamento di un soggetto, di origine ispicese, che effettuava la consegna a domicilio di bombole di gpl, trasportando il materiale infiammabile con un mezzo privo delle previste misure di sicurezza. Dopo i primi accertamenti, i finanzieri hanno verificato che il soggetto era sprovvisto di partita Iva, e pertanto lo hanno pedinato fino al luogo di stoccaggio, ovvero una vecchia cascina sita nel Comune di Ispica.

Eseguito immediatamente l’accesso all’interno dei locali, sono state rinvenute più di 400 bombole che, illegalmente detenute, erano pronte ad essere vendute, nel periodo invernale, a prezzi sicuramente più vantaggiosi rispetto a quelli di mercato. Il soggetto non è stato in grado di esibire alcuna documentazione attestante le autorizzazioni prescritte per la detenzione e la vendita di questi prodotti pericolosi, nonché della certificazione di prevenzione incendi rilasciata dai Vigili del Fuoco e per tali ragioni è stato deferito all’Autorità Giudiziaria di Ragusa. Tale attività testimonia la presenza della Guardia di Finanza sul territorio non solo per la repressione dei reati, ma soprattutto per tutelare gli operatori economici onesti che rispettano le regole e le leggi.