A Pozzallo chiude Un mare d'ambiente

Sarà una intera due giorni dedicata alla chiusura delle attività del progetto “Un mare d’ambiente” quella che si terrà venerdì 21 e sabato 22 ottobre a Pozzallo, tra lo Spazio Cultura “Meno Assenza” e lo splendido mare della “Valata”. Il progetto “Un Mare d’Ambiente”, promosso ed organizzato dal Circolo Legambiente “Il Carrubo” di Ragusa in collaborazione con il Comune di Pozzallo ed i finanziamenti del Ministero della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, ha contribuito durante il suo svolgimento biennale ad indirizzare e formare le nuove generazioni nell’ottica di una sensibilizzazione verso la tutela e la valorizzazione dell’ambiente e della natura, con particolare riferimento al mare, alla fascia costiera, al riciclo, al riuso dei materiali e al ricorso alle energie rinnovabili.

Ad aprire la giornata delle conferenze - il 21 ottobre dalle ore 09.00, dopo i saluti delle autorità - sarà un incontro dedicato alle esperienze ed ai risultati dei laboratori di riciclo e riuso dei materiali, incardinati all’interno dell’ossatura del progetto “Un Mare d’Ambiente”. Ad intervenire saranno Annalisa Figura (responsabile dei laboratori), gli alunni coinvolti e Lisa Colombo (referente del Centro Diurno per Disabili di Pozzallo). Alle 11.00 si parlerà di fascia costiera con la dottoressa Monica Giampiccolo (biologa marina) e Maurizio Buggea (Commissario Nazionale UISP Lega Attività Subacquee). Sarà l’Ecosportello di Legambiente - un altro dei cardini del progetto “un Mare d’Ambiente” - al centro dell’incontro con Claudia La Cura (responsabile Ecosportello di Pozzallo) e Giorgio Cavallo (responsabile GAS di Modica). Dopo la pausa pranzo - a partire dalle ore 15.00 - si terrà il convegno “La gestione dei rifiuti in Sicilia: un’altra alternativa è possibile” con Claudio Conti (presidente del Circolo Legambiente “Il Carrubo”), Mimmo Fontana (assessore all’Ambiente di Agrigento), Daniele Ialacqua (assessore all’Ambiente di Messina), Ezio Orzes (assessore all’Ambiente di Ponte nelle Albi), Vito Fornaro (presidente SRR Ato 7 di Ragusa) e Paolo Amenta (presidente Anni Sicilia).

Alle 18.30 - subito dopo la conclusione dei lavori - sarà inaugurata la mostra fotografica “Scatti da (A)mare” che racconterà le attività svolte all’interno del progetto. Infine palcoscenico dei lavori di chiusura - per la seconda ed ultima giornata di sabato 22 ottobre - sarà la “Valata” di Pozzallo dove - a partire dalle 9.00 - si terrà un workshop di “Marine Litter” con l’esperto Maurizio Buggea che guiderà i partecipanti in un censimento dei rifiuti sottomarini dell’area. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito, per il solo workshop è necessaria la prenotazione al numero 338 3498441. (da.di.)