Sindrome da Handphone 7 italiani su 10 con l'ossessione del telefonino

Con la diffusione degli smartphone si è anche diffusa una nuova dipendenza: la sindrome da handphone. 7 italiani su 10 sono sempre con il cellulare in mano. Il 77% degli italiani possiede infatti almeno uno degli 83 milioni di smartphone venduti in Italia, utilizzati quasi sempre per navigare sui social e per "telefonare". Con la crescita del numero e dei modelli di cellulari, nonchè dei servizi offerti attraverso il telefonino, si assiste infatti all’incremento di casi di quella che, in alcuni paesi, è già diventata una "malattia sociale" e che è stata definita "sindrome da handphone". 

È quanto emerge da uno studio realizzato coinvolgendo 4500 persone tra i 18 e i 65 anni attraverso un monitoraggio online mediante metodologia WOA (Web Opinion Analysis) sui principali social network - Facebook, Twitter, YouTube - blog e community interattive. Ma quali sono i luoghi dove ci si connette più spesso? Al primo posto ci sono i mezzi pubblici (78%), seguiti dal luogo di lavoro (69%), bar e locali (65%), casa (54%), scuola e Università (47%) e pure in vacanza (41%). Ovviamente come tutte le "sindromi" anche questa può essere curata e per questo motivo gli esperti hanno formulato un vero e proprio decalogo:

  • disattivare le notifiche
  • disinstallare le applicazioni
  • fare tanta attività fisica
  • alzare la testa
  • ristabilire le relazioni sociali (incontrare amici)
  • creare un ostacolo con il telefonino
  • utilizzare il "batch processing", che consiste nel concentrare in un unico momento più attività, avendo più tempo a disposizione da dedicare alle altre mansioni o alle relazioni sociali
  • crearsi dei momenti "antivirus" da dedicare completamente ad attività che rendano possibili incontri reali, come mangiare un gelato.