Tentato furto in un'azienda di Ispica

Tentato furto intorno alla mezzanotte di mercoledì in una nota azienda ispicese che commercializza prodotti per l’agricoltura. Alle 22.30 circa di mercoledì una prima segnalazione di allarme veniva ricevuto dalla centrale operativa dell’Istituto di Vigilanza La Ronda. In pochi minuti la pattuglia in servizio ad Ispica, si recava a verificare
l’accaduto senza riscontrare nessuna anomalia. Tuttavia circa un’ora dopo un nuovo allarme veniva ricevuto dal centro operativo dell’Istituto. Anche questa volta l’intervento de La Ronda avveniva in pochissimi minuti al punto che, giunte sul posto le guardie giurate prendevano particolari precauzioni, convinte che all’interno del magazzino potesse
ancora trovarsi qualcuno dei ladri.

Lo stabile veniva quindi circondato esternamente in attesa dell’arrivo dei Carabinieri che frattanto erano stati allertati dalla centrale operativa dell’Istituto. All’arrivo dei militari veniva effettuata un’ispezione attenta dei luoghi ma dei ladri nessuna traccia. Dalla ricognizione dei luoghi si poteva constatare che i ladri avevano sabotato i sensori d’allarme installati all’esterno del magazzino ed avevano iniziato a tagliare una serranda in ferro, probabilmente con l’utilizzo di un flex. Questi movimenti, tuttavia, facevano attivare il sistema antifurto, attirando sul posto le guardie de La Ronda, che grazie al loro rapido, intervento impedivano che venisse portato via alcunché. Le indagini sono affidate ai carabinieri di Modica.