Conad di Ragusa e Vittoria, licenziamenti per 80 lavoratori

"In questi giorni a Vittoria e a Ragusa sembra sia iniziata la mattanza dei lavoratori di due supermercati Conad. Sono circa 80 i lavoratori del settore che sono in preavviso di un ormai prossimo licenziamento". A parlare è Maurizio Galici, rappresentante legale Cobas Lavoro Privato di Ragusa. "La beffa - commenta Galici - sta nel fatto che i lavoratori sono stati chiamati a fare sacrifici rinunciando con appositi contratti di prossimità a parte della retribuzione (anche del 15%) a parità di ore di lavoro, rispondendo alla richiesta avanzata dall’azienda di abbassare i costi del personale per superare la crisi aziendale. Nel caso della Boscopiano srl, titolare di uno dei due supermercati, oggi comprendiamo che la crisi non è stata rappresentata per intero, a volte è sembrata incomprensibile, visti gli incassi settimanali e l’alta affluenza della clientela, ed oggi in maniera unilaterale solo attraverso una comunicazione verbale ai lavoratori si chiudono i cancelli, si cessa l’attività, si cambiano i lucchetti, si mette il personale in ferie forzate".

I lavoratori COBAS della Boscopiano srl dall’ 08 sttembre saranno in presidio davanti i cancelli del supermercato, per dimostrare ancora una volta la volontà di difendere il diritto al lavoro. "Si uniscono - continua Galici -  alla lotta dei lavoratori di Ragusa, e rivolgono alla cittadinanza l’appello a dare sostegno alla loro lotta. Inoltre attraverso questa O.S. hanno già chiesto alla Direzione Territoriale del Lavoro di Ragusa una convocazione delle parti, per contestare le procedure adottate dall’azienda, che di fatto sta operando un licenziamento collettivo e non individuale, e si adopereranno per un coinvolgimento delle Istituzioni tutte al fine di verificare, attraverso un confronto fra le parti, le possibili soluzioni per la tutela del lavoro".