Ragusa, Lab 2.0 "quali associazioni ricevono contributi?"

"Abbiamo appreso che l’Associazione Nazionale Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro, nella persona del suo presidente regionale, Antonino Capozzo, ha scritto una dura lettera all’Amministrazione comunale di Ragusa per chiedere che venga spiegato come mai l’Associazione non riesce ad accedere a contributi comunali per organizzare la manifestazione in occasione della Giornata per le Vittime di Incidenti sul Lavoro". A parlare è il portavoce di Lonia Migliore. 

"Inoltre, l’ANMIL - commenta Migliore - ha chiesto di conoscere quali e quante associazioni ragusane riescono ad ottenere contributi per le proprie attività in modo da comprendere quale mai possa essere la differenza che porta l’Amministrazione Piccitto a non tenere in considerazione un’associazione di grande utilità sociale come è l’ANMIL stessa.

Il Laboratorio politico 2.0 si schiera a fianco del presidente Capozzo e intende vederci chiaro: per questa ragione il nostro portavoce Sonia Migliore e l’altro nostro Consigliere comunale, Manuela Nicita, presenteranno un’apposita interrogazione per conoscere come stanno le cose.
Da quanto racconta Capozzo nella nota, prima che Piccitto venisse eletto, c’era stato un incontro poco a pochi giorni dal turno di ballottaggio e in quella occasione – si capisce dal racconto – il primo cittadino si era impegnato per un’attenzione diversa nei confronti dell’associazione. Anche se non è esplicito nelle parole di Capozzo, sembra chiaro che ci sia stata una richiesta elettorale. Dal trattamento che il presidente dell’associazione denuncia di aver avuto successivamente alle elezioni, un solo incontro di pochi minuti ed il rifiuto a concederne altri seppur richiesti più volte, dobbiamo presumere che qualcosa non è andato per il verso giusto. Ecco, su tutto questo riteniamo che il sindaco debba fare chiarezza".