Cadavere di un 18enne nel mare di Catania

Due apneisti, ieri mattina, durante un'immersione nello specchio d’acqua antistante il tratto compreso fra il centro fieristico Le Ciminiere e la stazione centrale di Catania, hanno visto il cadavere di un ragazzo. I due hanno subito segnalato la presenza del corpo nel fondale ad una profondità di circa sette metri. Sul posto sono immediatamente giunti i vigili del Fuoco, che intervenuti tramite una pompa d’acqua e con l’ausilio di una squadra di sommozzatori hanno proceduto con le operazioni di rinvenimento della salma.

Sul posto è intervenuta una motovedetta della capitaneria di Porto di Catania. Il corpo del giovane ragazzo dalla pelle scura, una volta recuperato, è stato trasportato nella banchina della capitaneria dove il medico legale ha effettuato una prima ispezione cadaverica. Dalle prime informazioni si tratterebbe di un giovane migrante di circa 18 anni. Indagini in corso.