Chiaramonte Gulfi, concerto in piazza Duomo per San Vito

Uno straordinario concerto. Capace di mettere in luce le doti di solista di Luciano De Luca. Il quale, con il suo euphonium, è riuscito ad emozionare i numerosi spettatori presenti in piazza Duomo. Con i suoi virtuosismi, De Luca ha messo in luce quanto questo strumento intonato in Si bemolle, riesca a toccare le corde dell’animo di chi assiste e che, come in un sogno, si sente catapultato, attraverso la successione di note struggenti e al tempo stesso determinate, in un’altra dimensione. E’ stato un grande successo, ieri sera, in piazza Duomo, il concerto dell’Iblea Brass Band, con la direzione del maestro Giuseppe Paratore, tenutosi in occasione dei solenni festeggiamenti di San Vito, patrono di Chiaramonte Gulfi.

E’ tornato a riproporsi, insomma, l’appuntamento con uno strumento, l’euphonium appunto, che già lo scorso anno, con l’esibizione del migliore talento in circolazione, il maestro Steven Mead, tra l’altro insegnante proprio di De Luca, aveva catturato l’attenzione dei chiaramontani. Ecco perché il comitato dei festeggiamenti, con la supervisione del responsabile Vito Alescio, ha voluto procedere ulteriormente in questa direzione. Intanto, domani, sarà la giornata dedicata per intero al martire giovinetto. I festeggiamenti vivranno il loro momento clou. Alle 8, lo scampanio darà il via ufficialmente alle celebrazioni. Alle 10 il corpo bandistico Vito Cutello percorrerà le vie principali della città. A mezzogiorno in punto, poi, tutta Chiaramonte sarà pervasa dal festoso scampanio proveniente dalle chiese cittadine mentre in piazza Duomo saranno eseguite delle marce sinfoniche.

Nel pomeriggio di domenica, alle 18, grande attesa per la tradizionale offerta della torcia da parte della venerabile confraternita Maria Santissima della Misericordia in San Giovanni Battista. In piazza Duomo, a seguire, l’esecuzione di altre marce sinfoniche. Quindi, alle 19, la solenne celebrazione eucaristica alla presenza di tutte le autorità civili, militari e religiose cittadine. Alle 20, la tradizionale uscita della reliquia e del venerato simulacro del Patrono San Vito e la processione per le vie di Chiaramonte con visita alle chiese di Santa Maria di Gesù, San Giovanni Battista e Santissimo Salvatore. Alle 22,30, in piazza Duomo, dopo l’entrata trionfale del simulacro, il tradizionale messaggio di fede da parte del parroco, padre Salvatore Vaccaro, rettore della chiesa che ospita il simulacro del martire.