Ragusa, Magistratura Indipendente "solidarietà a colleghi Procura"

“Magistratura Indipendente, con riferimento ai recenti fatti di Ragusa, esprime solidarietà alla collega della Procura di Ragusa, oggetto in questi giorni di strumentali, volgari e ingiustificati attacchi”. E’ quanto si legge in una nota di Magistratura Indipendente relativa al caso del presunto rapimento di una bambina nel capoluogo siciliano da parte di un cittadino indiano.

“I magistrati applicano le leggi vigenti: nel caso di specie non è stata richiesta la convalida del fermo per mancanza dei presupposti di legge. Le giuste richieste e le legittime aspettative di sicurezza dell’opinione pubblica devono essere rivolte a chi ha il compito di redigere le leggi”, prosegue la nota. “Aspettiamo fiduciosi l’esito dei legittimi accertamenti disposti dal Ministro, pur rilevando la mancanza di un intervento diretto a condannare il discredito e la delegittimazione derivanti dalle espressioni pronunciate anche da soggetti che ricoprono ruoli di responsabilità”, conclude la nota di Magistratura Indipendente.