Consegna del Logo storico del Modica Calcio 1932 alla New Modica Calcio

Si è tenuta ieri sera la consegna ufficiale dello storico logo del Modica Calcio 1932 da parte dei tifosi al presidente della New Modica Calcio Mommo Carpentieri che potrà usarlo gratuitamente sulle nuove maglie dei “Tigrotti” per tutta la stagione 2016/2017
È stato Antonio Sammito, giovane imprenditore nel campo dell’edilizia leggera e coordinatore del gruppo “Ultras Modica 1932” e che sponsorizzerà i rossoblù a consegnare nelle mani del massimo esponente del sodalizio modicano lo storico logo. Era stato lo stesso imprenditore insieme con i suoi più stretti collaboratori a registrare il logo qualche settimana fa ala Camera di Commercio di Ragusa con l’idea di donarlo a titolo gratuito alla formazione che avrà il difficile compito di rilanciare il calcio in città..

“Il mio e quello degli altri tifosi del gruppo è stato l’ennesimo atto d'amore verso quella città e quei colori a cui tutto il gruppo ha dato tanto. Con dirigenze che cambiano città da un giorno all’altro – continua – registrare lo storico logo del Modica Calcio è stato un modo per salvaguardare il nostro Modica Calcio dai tanti avvoltoi che negli ultimi anni girano nel mondo del pallone. Noi tutti crediamo nel progetto che vuole attuare Mommo Carpentieri e per questo ci è sembrato giusto nel ricordo di Zio Pietro che la rinascita del calcio modicano abbia il logo del Modica calcio 1932 sulle maglie”.

Il “regalo” fatto dalla tifoseria ha lasciato sorpreso e nello stesso tempo ha caricato di ulteriori responsabilità il presidente Mommo Carpentieri che è orgoglioso di portare avanti un progetto in cui sembra credere la maggior parte della città. “Il gesto fatto dai tifosi – spiega Mommo Carpentieri – è un gesto nobile che io e la mia dirigenza abbiamo apprezzato molto come spero lo faccia la città. Saremo orgogliosi di portare sulle maglie un logo così blasonato- continua – un logo importante che accresce il nostro entusiasmo ma allo stesso tempo anche le nostre responsabilità. In accordo con Antonio Sammito e il suo gruppo – conclude Carpentieri - abbiamo deciso di chiedere nei prossimi giorni un incontro con il Sindaco Abbate per consegnare lo storico logo idealmente a tutta la città che spero ci segua con passione e coinvolgimento”.