Velasco Vitali al progetto d'arte urbana di Marina di Ragusa

Sarà Velasco Vitali il nuovo presidente di giuria del progetto d’arte urbana #met2b 2016 al Met, noto locale in riva al mare a Marina di Ragusa. L’artista di Bellano, noto in tutto il mondo per la sua passione di realizzare sculture raffiguranti figure canine modellate e assemblate con materiali più svariati (cemento, catrame, lamiera, piombo, bronzo), quattro zampe slanciati e con orecchie grandi e cadenti, dalle posture particolari, spesso forzate, tutti realizzati a grandezza naturale, guiderà la giuria di esperti che esaminerà le creazioni dei 50 partecipanti al progetto e che il prossimo 21 agosto decreterà il vincitore. Intanto si avvicina il momento più entusiasmante e coinvolgente per gli artisti, gli appassionati, ma anche i tanti turisti e i villeggianti: l’estemporanea d’arte. Domenica 31 luglio infatti dalle 10.00 alle 18.00 spazio alla creatività con la realizzazione dal vivo delle opere. Supporto su cui esprimere il genio artistico sarà il catino, raccoglitore dell’acqua, elemento primigenio, fonte di vita, oggetto scampato alla sorte, che diventa fondamento per una nuova identità. Il catino diventa allora la seconda chance per riscattarsi dal destino dei tubi, un nuovo inizio, del quale #met2b2016 vuole essere espressione, contenitore a sua volta di idee, creatività, di vita. Ai 50 creativi sarà messo a disposizione un catino in lamiera zincata, il classico secchio per l’acqua con il manico in ferro, che potrà essere lavorato, senza alcuna limitazioni di soggetto, tecnica o stile, con qualsiasi materiale grezzo o manipolato.

Al termine dell’estemporanea, le opere saranno sistemate sulla facciata del Met e resteranno in esposizione fino a domenica 21 agosto 2016, giorno in cui si svolgerà la premiazione e a seguire l’asta di vendita. La giuria, insieme al presidente Velasco, è composta da nomi illustri di differenti ambiti, il giornalista Michele Nania, il food blogger ed imprenditore enogastronomico Andrea Graziano, l’editrice e operatrice culturale Alina Catrinoiu, il regista Vincenzo Cascone e i direttori artistici di #met2b, gli architetti Elisa Muccio e Danilo Dimartino. Saranno loro a decretare la migliore opera cui verrà assegnato il premio di 500 euro. Oltre al primo premio, anche quest’anno verrà assegnato il “Premio Social” all’opera che otterrà il maggior numero di “like” sull’album delle opere pubblicato nella pagina Facebook del Met. L’installazione ha preso vita lentamente: in queste settimane sul prospetto del locale è infatti dapprima apparso il grande reticolato di tubi, valvole, curve e raccordi a formare una vera e propria rete idrica, successivamente sono stati aggiunti i catini. Il progetto, promosso da Thomas Battaglia del Met, ha avuto anche per quest'anno la direzione artistica degli architetti Elisa Muccio e Danilo Dimartino. Ad ideare invece il tema dell'installazione di questa edizione, è stato un collettivo formato dalla vincitrice della scorsa edizione, Marie Scollo, e dai partecipanti che hanno ricevuto una menzione speciale, Irene Minissale, Carla Difranco e Flavia Puglisi.