Antibiotici "naturali" dal naso contro i super batteri

Scoperti gli antibiotici del futuro contro i superbatteri resistenti ai farmaci. Sono prodotti naturalmente dal nostro naso. Ad annunciarlo sono alcuni ricercatori dell'Università di Tubinga, in Germania, i quali per la prima volta hanno individuato un nuovo potente antibiotico prodotto da un batterio "buono" che vive e prolifera proprio nelle narici. Lo studio, descritto sulla rivista Nature, apre la strada a nuove terapie antimicrobiche. Gli studiosi hanno analizzato i tamponi nasali di quasi 200 pazienti e hanno osservato che dove prosperava il batterio Staphylococcus lugdunensis c'era pochissimo spazio per il rivale Staphylococcus aureus. Questo perché il primo è in grado di produrre un potente antibiotico efficace nell'uccidere il secondo, senza che esso sviluppi resistenza. In media S. aureus riesce a colonizzare solo tre nasi su dieci.

Alcuni test di laboratorio hanno dimostrato che la molecola è in grado di eliminare anche il temibile stafilococco resistente alla meticillina (Mrsa), sempre più diffuso nelle corsie ospedaliere, gli enterococchi resistenti alla vancomicina e altri batteri gram-positivi. Successivamente l'antibiotico è stato utilizzato anche in un esperimento sui topi, dove si è dimostrato in grado di curare un'infezione della pelle da S. aureus. Considerando che S. lugdunensis è presente solo nel 10% della popolazione e che S. aureus si trova invece nel 30% delle persone, è probabile che nel naso ci siano ancora da scoprire molti altri batteri "buoni" e "armati" di tutto punto con antibiotici efficaci contro lo S. aureus.