Pokemon Go: Asaps "allarme incidenti stradali"

Una nuova minaccia per la sicurezza stradale. E' quella rappresentata dal Pokemon Go, la nuova App che sfrutta la realtà virtuale per catturare i piccoli animaletti "Pokemon". A lanciare l'allarme è Giordano Biserni, presidente dell'Asaps, Associazione amici sostenitori polizia stradale. Il nuovo gioco sta spopolando nel mondo e sta creando non pochi disagi ovunque tra cui tanti incidenti stradali. Il presidente dell'Asaps con una nota ha chiesto l'intervento del Governo con un provvedimento che vieti in modo più severo rispetto alle previsioni dell'articolo 173 del Codice stradale l'utilizzo di questo gioco quando si è alla guida, prevedendo il sequestro del cellulare per almeno un mese e l'estensione del divieto di utilizzo della App anche agli altri passeggeri e ai pedoni che attraversano sulle strisce.

La preoccupazione annunciata dal presidente dell'Asaps e che possano aumentare gli incidenti stradali che nel 2015 hanno già evidenziato una crescita delle vittime dopo 15 anni (+1,1%) legata proprio all'utilizzo di cellulari in strada o in moto. I tecnici di Aci e Istat hanno ribadito che l'utilizzo del cellulare alla guida sta diventando la prima causa dei sinistri per distrazione (tre su 4)". Anche Asaps denuncia "da anni il rischio da smartphone, sia in fonia che in messaggistica e l'uso costante della rete da parte dei conducenti dei veicoli.Ora da poche settimane irrompe questa novita' del Pokemon Go, un'ulteriore minaccia al sistema della mobilita' che oltre a distrarre i conducenti si caratterizza come minaccia per i pedoni e ciclisti come probabili vittime e anche come utilizzatori di questa App, mentalmente assorbente". "La situazione gia' precaria e debolmente contrastata dell'uso del cellulare alla guida - conclude Biserni- ora rischia di complicarsi ulteriormente con questa 'new entry' fra gli strumenti distrattivi. Chiediamo che sia salvaguardata la sicurezza di tutti sulle strade, il cui argine sta dando preoccupanti segni di cedimento".