Volley Modica riparte da Scavino e Bocchieri

L'acquisto più importante la Volley Modica l'ha fatto in panchina. La conferma di Corrado Scavino rappresenta la base solida su cui costruire la prima esperienza della Volley in un campionato di terza serie. Il tecnico modicano ha dimostrato già al primo anno di esperienza nel maschile di non soffrire il salto dal femminile riuscendo a guidare la squadra ad una splendida cavalcata, soprattutto nel girone di ritorno quando è riuscita a battere tutte le più forti e a piazzarsi alle spalle delle primissime guadagnandosi il pass per la serie B unica. E con Scavino, confermato anche l'esperto palleggiatore Riccardo Bocchieri, il cui ingresso nel girone di ritorno è coinciso proprio con il periodo d'oro della Volley. Un periodo che è diventato un anno d'oro grazie alle imprese delle giovanili e della squadra di serie D che ha vinto il campionato volando in serie C. Un anno da incorniciare concluso con la convocazione in nazionale del modicano Sergio Chillemi.

"Sono contento di rimanere su questa panchina – le parole di coach Scavino – perchè l'anno scorso abbiamo cominciato un percorso che vogliamo continuare anche nel prossimo campionato. Per questo ho chiesto alla società di confermare il blocco che tanto bene ha fatto e con esso lo staff tecnico. Sono convinto che con uno, al massimo due innesti, questa squadra dirà la sua anche nella B unica. Purtroppo ci dobbiamo scontrare con gli impegni di studio dei più giovani, gli stessi che hanno conquistato il settimo posto nazionale in U19. I vari Brucia, Cavallo, Sortino e Amore andranno via per l'università e quindi dovremo ricostruire dalle basi il blocco under. Conoscendo però la bravura di tutti i tecnici Volley sono convinto che arriveranno giovani di grande prospettiva".
Una grande incognita è rappresentata da questa prima edizione della B Unica. "Non vedo l'ora di cominciare. Amo le sfide ad alto livello e quindi questa della B unica rappresenta il massimo. Siamo ad un passo dalla Serie A, i migliori giocatori dell'ex B1 sono tutti qua. Occhio alle squadre calabresi che da quello che vedo stanno costruendo squadroni in grado di vincere a mani basse. E' ancora presto per dire la mia Volley in che posto si piazza nella griglia di partenza. Sicuramente però diremo la nostra e faremo divertire i tifosi".