Cavallino "eliminare le strisce blu rendere Marina di Modica accogliente"

I disagi di Marina di Modica sono ancora oggetto di dibattito a Palazzo San Domenico. Stavolta l'argomento è stato discusso su apposita interrogazione posta dal consigliere comunale Tato Cavallino nell'ultima seduta del Consiglio comunale. A discuterne con una botta e risposta sono stati il consigliere d'opposizione e il sindaco Ignazio Abbate. Quest’ultimo ha chiesto in aula con un’apposita interrogazione chiarimenti sulla decisione intrapresa dall’Amministrazione comunale nell’apporre degli stalli a pagamento in piazza Mediterraneo e su altre carenze registrate in spiaggia e non solo. Cavallino ha contestato la scelta delle nuove strisce blu spiegando che i commercianti che hanno voluto l’installazione delle strisce a pagamento sono stati solo tre su una decina ubicate nella zona interessata. “I parcheggi a pagamento –commenta Cavallino – hanno reso la piazza un “deserto” oltre che a far spostare in molti in altri lidi del litorale. Nella frazione gli stalli blu sono di più di quelli bianchi e non in numero paritario”. Poi ha chiesto al sindaco Ignazio Abbate di mettere dei cartelli con i divieti di portare i cani in spiaggia o quelli che vietano di giocare al pallone individuando un’apposita area da dedicare alle attività ludico. “Sono alcune delle regole elencate in una ordinanza diramata dal sindaco nelle scorse settimane. Un’ordinanza – dice Cavallino – che non tutti conoscono e che potrebbe invece diventarlo magari con l’installazione di un cartello colorato a ridosso della spiaggia.

Tra le carenze segnalate da Cavallino anche quella del divieto di transito con le bici nel lungomare, la mancanza del servizio dei bagnini in spiaggia e la sporcizia lasciata la domenica nella terza piazzetta dalle bancarelle del mercatino domenicale. “Ho chiesto di limitare il divieto di transito con le bici nel lungomare – aggiunge Cavallino – solo nelle ore serali premettendo così anche ai ragazzini di circolare liberamente durante il giorno lungo tutto il tratto. Ho proposto di creare un accordo con i bagnini degli chalet per garantire il servizio non ancora attivato con un bando comunale ed ho chiesto di garantire una maggiore pulizia dopo il mercatino domenicale. Sono tutti piccoli accorgimenti che renderebbero ancora più accogliente la nostra frazione”. Tra le proposte avanzate dal consigliere di opposizione anche quella di ridurre le spese per l’organizzazione dell’Estate Modicana 2016”, già abbassate dall’Amministrazione comunale rispetto alle precedenti, ed utilizzarne una parte per garantire un servizio bus da Modica per Marina, garantendo così una maggiore sicurezza ai tanti giovani che si spostano giornalmente per andare al mare”.

“Sono state fatte le strisce blu, - ha spiegato il sindaco Ignazio Abbate - così come in altre zone balneari della costa, e sono aumentati i parcheggi liberi. Il comune non introita un euro e la scelta è stata fatta nell’interesse dei cittadini. A questo punto o si collabora con le associazioni di categoria o si fanno altre scelte. Sulla terza piazzetta il Consiglio comunale nel 2011 ha destinato l’uso che se ne fa oggi ma questo non esclude una modifica della delibera per destinare l’area a parcheggio”. Sui bagnini il primo cittadino spiega che si sta cercando di trovare un’intesa con i responsabili degli chalet per garantire il servizio dei bagnini. L’acceso dibattito tra i due è stato interrotto dall’assessore Rita Floridia che in più occasioni ha contestato la lungaggine della replica del consigliere d’opposizione. Una contestazione che non è stata gradita da Cavallino che ha così lasciato l’aula consiliare.