I fratelli La Strada a La Spiaggetta di Sampieri

Un melting pot di suoni colorati, sognanti, teatrali, di piccoli incanti tra realtà e fantasia, un microcosmo musicale che ingloba latitudini diverse, folklore, un sound senza tempo, scanzonato e stralunato, divertente e malinconico, ironico e dolcissimo: questo e molto altro nel nuovo disco de I Fratelli La Strada.
Questo è POP (Octopus Vulgaris), il nuovo lavoro del duo siculo-catalano, in cui vengono sapientemente miscelate melodie di ispirazione circense, new folk e canzoni d’autore, in un tripudio di strumenti tradizionali (violino e chitarra su tutti), strumenti giocattolo, non-strumenti (oggetti di uso quotidiano trasposti in musica) e una buona dose di elettronica.

Lo spettacolo de I Fratelli La Strada è un vero e proprio circo. Bohémienne e creativo, una girandola di toni pastello, uno show ora ironico, ora malinconico, che rinnova stilemi, li mescola e li confonde in suoni da carillon, carezzevoli e trascinanti.
I due, Anna Garcia Alba e Antonino D’Antoni, durante lo spettacolo, danno vita ad un linguaggio nuovo, composto da italiano, spagnolo, francese e greco, che si fondono in un idioma nuovo, che sa di festa, di danze scalze, di serate estive in compagnia.
I Fratelli La Strada sono pronti a meravigliarvi, a lasciarvi con il naso all’insù come una pioggia di coriandoli e stelle filanti, come un carnevale che fonde realtà e fantasia, creando una nuova dimensione fantastica.
Quindi appuntamento con questo straordinario viaggio in musica per venerdì 22 luglio a La Spiaggetta di Sampieri a partire dalle ore 22.00: un evento che si candida ad essere uno dei più affascinanti dell’estate iblea 2016. La nuova Spiaggetta targata MCN vuole essere il rifugio per chi vuole vivere un’estate all’insegna della natura, del buon cibo e delle giuste sonorità, sulla splendida spiaggia di Costa di Carro, a due passi da Sampieri. Un’isola felice nella quale salvarsi dalla mediocrità e dalla banalità, per entrare in una dimensione raffinata e intima, estroversa ed eccentrica.