Il chirurgo Giuseppe Di Falco a Ragusani nel mondo

La Fondazione Banca dei Tessuti che ha fondato nel 2011 presso l’Ospedale di Treviso è la principale banca dei tessuti umani in Italia e la terza in Europa per quantità di tessuti distribuiti a scopo terapeutico. Giuseppe Di Falco, nato a Vittoria 67 anni fa, ha guidato per decenni il reparto di Chirurgia Generale, Toracica e dei Trapianti e del Dipartimento di Chirurgia del Ca’ Foncello di Treviso, dove ha prestato servizio per 40 anni. E’ uno dei premiati della prossima edizione del premio “Ragusani nel mondo” in programma il 5 e 6 agosto prossimi in piazza Libertà a Ragusa. Nella sua lunga carriera, Di Falco si è interessato prevalentemente di chirurgia toracica e dei trapianti, conseguendo numerosi riconoscimenti scientifici di respiro internazionale. E’ stato autore di oltre 150 pubblicazioni scientifiche e di alcuni volumi sui trapianti in lingua inglese, tradotti in tutto il mondo.

E’ stato un pioniere in Italia della chirurgia esofagea ed ha portato avanti sin dai primi anni ’90 la chirurgia mininvasiva e robotica. Il suo unico obiettivo, la salute del paziente, lo ha spinto alla continua ricerca di una sinergia tra diverse discipline chirurgiche. All’attività chirurgica ha abbinato quella di professore a contratto, di esperto del Consiglio Superiore di Sanità, oltre ad essere socio e membro direttivo di numerose società scientifiche italiane in campo chirurgico e dei trapianti. La Fondazione Banca dei Tessuti, che ancora presiede, dispone di una capillare struttura organizzativa che permette alle equipe di prelevatori di recarsi in vari ospedali del Nord Italia e procedere, entro le 24 ore dal decesso, al prelievo dei tessuti dal corpo donatore. L’istituto, che ha ricevuto negli ultimi anni prestigiosi riconoscimenti scientifici in campo internazionale, intrattiene rapporti con illustri clinici di varie discipline e svolge una intensa attività di formazione e educazione alla cultura delle donazioni.