Il Frappato Doc Vittoria tra i protagonisti al Festival agri-rock

"Smile Wine", il vino del sorriso. Lo chiamano così negli Stati Uniti, dove è amatissimo per la sua versatilità e freschezza. È il Frappato DOC Vittoria, tra i vini più conosciuti di Valle dell’Acate, cantina da cento ettari della Sicilia sud orientale gestita da Gaetana Jacono. Il Wall Street Journal lo ha inserito tra i quattro rossi della Top 20 dei vini più indicati per l’estate definendolo agile, da servire, al pari del Beaujolais citato, lievemente raffreddato.

Se scegliere il calice migliore con le alte temperature non è semplice, sulle tavole italiane e internazionale non si escludono più i rossi. Il Frappato DOC Vittoria è un rosso fresco e prorompente che, fin dal primo incontro con l’olfatto, diventa travolgente. Domenica 17 Luglio 2016 dalle 17 alle 18:30, l’annata 2015 incanterà i palati degli ospiti del festival agri-rock Collisioni, l’appuntamento che per l’ottavo anno consecutivo riunisce gli amanti della musica e del buon cibo. Luogo d’incontro 2016, il paese di Barolo, mecca del vino piemontese.

"Il Frappato è il mio vino più familiare, un rosso che conosco da oltre 20 anni e di cui la mia famiglia, che lo produce da sei generazioni, possiede tutti i segreti – commenta Gaetana Jacono, responsabile di Valle dell’Acate, tenuta che segue con il padre Giuseppe, i fratelli Antonio e Maria Gabriella e la famiglia Ferreri, nelle persone di Ottavio e Francesco, quest’ultimo presidente di Assovini Sicilia - È un vino fresco che al naso esplode in profumi di lamponi, more e fiori di viola, mentre in bocca arriva morbido e vellutato".

Una freschezza, quella del Frappato, che è affidata solo all'acciaio, senza passaggi in legno, e che si consiglia di servire a una temperatura di 14 gradi, abbinato con tonno, baccalà, salmone, sushi/sashimi. Inoltre, sempre della cantina Valle dell’Acate, sarà possibile degustare Zagra-Grillo Sicilia D.O.C. 2015, un vino ottenuto da uve Grillo in purezza affinate in acciaio per 4 mesi e in bottiglia per altri 4, dal colore giallo paglierino e dal profumo brillante. Nella zona vip, invece, si potrà degustare il Cerasuolo di Vittoria DOCG Classico 2013, vino di punta della cantina, con 60% uve del Nero d’Avola e 40% uve del Frappato, dal colore rosso ciliegia, intenso e brillante, con tannino vellutato, persistente e aromatico. Perché è sempre il momento per un rosso italiano. Anzi, ragusano.