Mabel Causarano a ragusani nel Mondo

Sin da piccola ha amato l’Italia e la sua terra d’origine, la provincia ragusana, a tal punto da decidere di imparare la nostra lingua e trasferirsi a Roma per studiare Architettura a “La Sapienza”, grazie ad una borsa di studio. Mabel Causarano è un’altra delle personalità che sarà premiata dai “Ragusani nel Mondo”. E’ l’attuale ministra per la Cultura in Paraguay. Nonni paterni di Scicli, nonni materni di Ragusa, tutti emigrati in Paraguay alla fine dell’ ‘800, Mabel Causarano è nata nel 1943 ad Asuncion. Dopo essere stata a Roma per 9 anni, si è trasferita a Milano dove ha vissuto per 10 anni insieme al marito, un ingegnere ghanese, conosciuto nel nostro Paese. Mamma di due ragazzi, Francis ed Edith, entrambi nati in Italia, alla fine degli anni ’80 decide di ritornare con la famiglia in Paraguay, dove ha insegnato all’Università Cattolica - incarico che tuttora mantiene. Ha collaborato su temi riguardanti l’architettura e l’urbanistica con enti pubblici nazionali, comunali, provinciali, agenzie internazionali, scrivendo anche per importanti giornali del suo Paese.

Autrice di numerose pubblicazioni, è stata invitata nel 2013 a far parte del governo del Presidente Cartes, come tecnico, nonostante non abbia svolto attività politica né abbia aderito al partito di governo. Il suo impegno è rivolto al recupero e alla valorizzazione dei beni patrimoniali di cui il Paraguay è pieno. Per fare ciò ha creato una valida e attiva squadra di collaboratori, di cui afferma di essere orgogliosa, che la stimola ad andare avanti nel suo difficile lavoro quotidiano. Si dichiara innamoratissima delle sue lontane origini, a tal punto da non perdere occasione per rivendicare la sua “ragusanità”. Sarà premiata all’interno del premio “Ragusani nel Mondo” che si svolgerà il 5 e 6 agosto prossimi in piazza Libertà a Ragusa. La Causarano interverrà nella serata del 6 agosto.