Vittoria, incendiano scarti di agricoltura: denunciati

Il Commissariato di Polizia di Vittoria, su disposizione del Questore di Ragusa, Giuseppe Gammino, ha avviato una sistematica attività di prevenzione e repressione del fenomeno dell’accensione illecita di cumuli di materiale vegetale con residui di fitofarmaci ed altri scarti di confezionamento provenienti, in particolare, dalle colture sotto serra.
Nell’ambito dei servizi di vigilanza, in diverse contrade rurali del territorio di competenza della Polizia di Vittoria, 5 titolari o conduttori di aziende agricole presso le quali erano stati individuati cumuli di rifiuti vegetali, sono stati informati sull’osservanza e rispetto delle normative relative allo smaltimento o conferimento dei rifiuti in argomento presso ditte o enti interessati, e nel contempo diffidati dal praticare l’incenerimento degli stessi.

L’attività repressiva, invece, è stata svolta dall’equipaggio di una Volante che ha notato una coltre di fumo nero provenire da un terreno, che si è accertato, determinata dalla combustione di tubi di polietilene utilizzati in agricoltura. Sul posto, un’azienda agricola sita sulla provinciale nr. 31, Scoglitti Gela, sono state individuate due persone, un bracciante ed il suo datore di lavoro. Dopo gli accertamenti ed i rilievi della Polizia Scientifica, i due sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa per il reato di illecito smaltimento di rifiuti speciali e di immissione molesta di fumi nell'atmosfera. L’attività di monitoraggio e vigilanza del fenomeno continuerà per tutta la stagione.