Alimenti, l'80% genitori esagera porzioni cibo

La maggior parte dei genitori esagera con la quantità da far mangiare ai propri figli. In percentuale si arriva all'80%, circa quattro genitori su cinque. Il 73% teme che il proprio bambino non mangi abbastanza e ben il 36% usa cibi non salutari (dolci ad esempio) per calmarlo, ad esempio per un capriccio. I dati sono emersi da un'indagine condotta dal forum Infant and Toddler in Gran Bretagna che ha redatto una guida illustrata che fornisce i consigli per evitare di ''far abbuffare'' i propri figli.

Gli esperti spiegano ai genitori che i bambini fino a 4 anni sanno autoregolarsi da soli col cibo e che non bisogna esagerare con le porzioni per non perdere ai bimbi la sesnsilibità con il cibo. La guida (http://www.infantandtoddlerforum.org/), per bimbi di 1-4 anni, indica ad esempio di servire da 2 a 5 cucchiai di pasta o riso, 1-4 cucchiai di purè o mezza patata lessa, 3-6 cucchiai di cereali, mezza fetta di pane. Offrire invece 1-2 porzioni di frutta e verdura a ogni pasto e anche in qualche spuntino. Una porzione corrisponde ad esempio a un quarto fino a mezza mela, mezza fino a una banana intera, un quarto fino a 3/4 di pera, un quarto fino a una pesca intera. Per le verdure il forum consiglia ad esempio da 2 a sei carote, un paio di foglie piccole di lattuga, e fino a 2 cucchiai di spinaci o piselli, 60-125ml di passato di verdure.

Per i latticini ci si deve limitare alle tre porzioni al giorno, ad esempio un bicchiere di latte (100-120 ml), uno yogurt (125 ml) o uno strato di formaggio spalmabile su una fetta di pane. Per carne, pesce e legumi il forum consiglia una porzione due volte al giorno; le porzioni ad esempio sono da mezza a una fettina di carne, un filetto di pesce piccolo, fino a un uovo intero, 2-4 cucchiai di fagioli al sugo o di lenticchie. Limitare infine i dolci che vanno evitati del tutto sotto i due anni di vita. Le porzioni di dolci (biscotti, torte e snack) devono comunque essere molto piccole (ad esempio appena mezzo biscotto ricoperto di cioccolato) e mai più di una volta al giorno.