Ragusa, edicola votiva vandalizzata

L’associazione politico-culturale “Ragusa in Movimento” comunica di avere avviato una sottoscrizione tra i propri soci per raccogliere il denaro sufficiente, da donare al Comune, finalizzato alla sostituzione del vetro vandalizzato da tempo immemorabile che protegge l’edicola votiva di Salita Commendatore proprio di fronte all’ingresso di palazzo Cosentini. “E’ davvero una vergogna – dice il presidente dell’associazione, Mario Chiavola – vedere decine e decine di turisti che ogni giorni salgono le scale che conducono alla chiesa dell’Itria, al palazzo della Cancelleria piuttosto che allo stesso palazzo Cosentini e notare come almeno la metà di questi visitatori si accorga dell’indecenza in questione. Eppure, più volte è stata segnalata la necessità di rimuovere quell’obbrobrio e di sostituirlo con un vetro nuovo nella speranza che regni la civiltà e che nessuno si sogni di vandalizzarlo ulteriormente. Però, queste sollecitazioni non sono servite a nulla e l’Amministrazione comunale, che pure dovrebbe avere a cuore il buon nome del nostro quartiere barocco, fa finta di nulla. Ecco perché vogliamo raccogliere noi della nostra associazione il denaro necessario perché il Comune, a questo punto dobbiamo pensare in difficoltà economiche, non riesce a fornire anche le risposte più semplici sul fronte del decoro cittadino, circostanza ancora più grave se ciò accade in prossimità di monumenti dell’Unesco”.