Esame di maturità, il cibo che aiuta la memoria

Una dieta varia a base di cibi sani e nutrienti. E' quella consiglia ai circa 500 mila studenti italiani che dal 22 giugno saranno impegnati con il tanto temuto esame di Stato. Per arrivare all'appuntamento in perfetta forma e concentrati è fondamentale seguire una dieta equlibrata. A dirlo è la nutrizionista Elisabetta Bernardi, che elegge il pollo, frutta e verdura, tra gli alimenti che contribuiscono a migliorare le performance del cervello in vista degli esami.

Secondo Elisabetta Bernardi, già a partire dalle settimane che precedono il primo giorno di esami è indispensabile seguire una dieta varia, che comprenda alimenti provenienti da tutti i gruppi alimentari, perché solo così è possibile comporre il complesso puzzle di nutrienti e sostanze protettive utili per mantenere il nostro organismo in salute. Tra tutti però ce ne sono alcuni che funzionano meglio di altri. I cereali, soprattutto quelli integrali, la frutta e la verdura, che garantiscono l'apporto di vitamine e minerali. I pomodori, per esempio, non solo contengono vitamina C, ma anche fibra, sostanze fitochimiche, licopene e altri componenti utili alle attività celebrali. È poi fondamentale bere almeno 8-10 bicchieri di acqua al giorno e non far mancare fonti di proteine come la carne e tar le carni è appunto da preferire quella di pollo perché "contiene pochi grassi - afferma Bernardi - una discreta quantità di proteine e molti dei singoli nutrienti essenziali per il corretto sviluppo del cervello e l'ottimizzazione dell'attività cognitiva".