Trento, due alpinisti morti sulla Presanella

Incidente mortale sulle pendici della Presanella in Trentino. Due alpinisti sono morti dopo esser pecipotati da un canalone dove stavano salendo nella parete nord della Cima Vermiglio. I due alpinisti erano legati tra loro e così entrambi sono precipitati, cadendo per 300 metri e schiantandosi su una roccia. L'allarme non è stato dato subito, nonostante sul posto vi fossero altre cordate, impegnate nella medesima ascensione, che si trovavano più in alto. In quella zona, infatti, i telefoni cellulari non prendono il campo, e così chi ha dato l'allarme è dovuto salire ancora più in alto prima di poter prendere contatto con i soccorritori di Trentino Emergenza. Immediatamente la base ha fatto partire un elicottero, portando in quota gli uomini del soccorso alpino che hanno recuperato le salme. I due corpi senza vita sono stati portati a valle.