Ipercolesterolomia, record in Emilia Romagna e Sardegna

La sardegna e l'Emilia Romagna sono le due regioni d'Italia dove si registrano più casi di colesterolemia. Lo rivelano i dati raccolti dall'Osservatorio epidemiologico cardiovascolare - Health examination survey e contenuti nella rilevazione condotta sulla popolazione generale adulta (35-74 anni) dall'Istituto superiore di sanità in collaborazione con Anmco-Heart care foundation, tra il 2008 e il 2012. La scheda sui valori di ipercolesterolemia in Italia sono stati diffusi a Rimini, nel corso della giornata di chiusura del 47° congresso dell'Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri. Secondo l'indagine, il 34,3% degli uomini e il 36.6% delle donne e' affetta da ipercolesterolemia. L'Emilia Romagna è ppunto prima in classifica con valore medio sulla popolazione generale di 245 mg/dl nelle donne e 237 mg/dl negli uomini. La media scende di poco per le donne del Molise con 240 mg/dl, della Calabria con 238 mg/dl, della Sicilia e Sardegna con 237 mg/dl. Mentre per gli uomini la Sardegna, addirittura, scavalca l'Emilia Romagna e fa segnare una colesterolemia media di 238 mg/dl; quindi Calabria (233 mg/dl), Sicilia (225 mg/dl).