Ragusa, il parco Giovanni Paolo II abbandonato

“Già poco meno di un anno fa avevo sollecitato l’intervento dell’Amministrazione comunale. Ma dall’ultimo sopralluogo, effettuato appena ieri mattina, mi sono resa conto, mio malgrado, che la Giunta Piccitto continua ad infischiarsene dello stato in cui versa uno dei luoghi potenzialmente più interessanti della città tra l’altro recuperato, anni fa, dopo un lunghissimo periodo di degrado. E vorremmo capire il perché”. La denuncia arriva dalla consigliera comunale Elisa Marino e fa riferimento al parco Giovanni Paolo II dove l’incuria e la sporcizia la fanno da padrone. “Lasciando stare i rifiuti che albergano in ogni angolo del sito – afferma Marino – non si può fare a meno di notare come la crescita indiscriminata delle sterpaglie, la mancanza di cura del verde pubblico, per non parlare della vandalizzazione di alcune zone, abbiano reso l’intera area la brutta copia di ciò che era un tempo. Non è ammissibile una trascuratezza del genere. Vorremmo capire perché l’Amministrazione comunale sta rendendosi protagonista di una disattenzione simile. Tra l’altro, stiamo parlando di una zona centrale della città e non è certo un bel vedere. Ci troviamo di fronte a una situazione di mancanza di decoro da fare accapponare la pelle. In più, anche la struttura che un tempo, attraverso una convenzione con il Comune, era adibita a pubblico esercizio, ora versa completamente nell’abbandono. Chiediamo al sindaco Piccitto e alla sua Giunta di intervenire. Qui la situazione sta sfuggendo di mano. E’ necessario un urgente piano di recupero per restituire questo spazio alla piena fruizione dell’intera città”.