Aricò resta all'Asp di Ragusa

Il direttore generale dell'Asp 7, Maurizio Aricò, resta a Ragusa. Nei mesi scorsi la sua candidatura alla direzione scientifica dell’Irccs Burlo Garofolo aveva fatto pensare a una sua prossima partenza per la struttura ospedaliera di Trieste. Aricò, assieme a Fabio Barbone e Nicolino Ruperto, infatti faceva parte della terna che doveva essere sottoposta per la direzione scientifica dell'Irccs da un'apposita commissione ministeriale che alla fine ha scelto l'epidemiologo Barbone. Aricò potrà continuare così la sua attività manageriale all'Asp di Ragusa cominciata il 31 marzo del 2014. In passato ha guidato il Dipartimento di Oncoematologia dell’Azienda ospedaliero universitaria Meyer di Firenze dal gennaio 2008 al marzo 2012 mentre dal 2003, aveva ricoperto l’incarico di direttore dell’unità di Oncoematologia pediatrica all’“Ospedale dei Bambini” e all’ ospedale Civico e Benfratelli, Giovanni Di Cristina e Maurizio Ascoli” di Palermo.