A Comiso Maria Santissima Addolorata

Oggi, domenica 22 maggio, è la festa di Maria Santissima Addolorata. Ed è pure la domenica in cui viene celebrata la Santissima Trinità. Un momento particolarmente sentito, a Comiso, da tutti i fedeli. E, in modo speciale, dai devoti. Alle otto del mattino la diana pirotecnica, un ritmico sparo di fuochi d’artificio, e il festoso suono dei bronzi del campanile della Chiesa Madre, annunceranno all’intera città che si tratta del giorno più atteso. A partire dalle 9, il corpo bandistico “Alfio Pulvirenti” di Comiso eseguirà marce sinfoniche per le principali vie della città. Sempre alle 9 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta da don Giovanni Meli, vicario parrocchiale. Alle 11 la solenne celebrazione eucaristica presieduta dall’arciprete parroco don Innocenzo Mascali e animata dal coro parrocchiale Ars Nova. Alle 17 i corpi bandistici Alfio Pulvirenti e Kasmeneo eseguiranno delle marce sinfoniche per le principali vie della città. Alle 17 è prevista la solenne celebrazione eucaristica presieduta da don Antonio Baionetta e animata dalla corale parrocchiale. Alle 17,15 la Fanfara Bersaglieri dell’Etna di Belpasso renderà un omaggio floreale al monumento ai Caduti. Alle 18 è in programma l’uscita del venerato simulacro della Beata Vergine Addolorata che, accompagnato dalla Fanfara Bersaglieri dell’Etna di Belpasso, farà il trionfale ingresso in piazza Fonte Diana dove sarà accolto dalla moltitudine di fedeli e dall’esultante coro di voci bianche che eseguirà il tradizionale “Inno” scritto nel 1910 da mons. Francesco Rimmaudo e musicato dal maestro Alfio Pulvirenti. Seguirà lo spettacolo di colori e fuochi d’artificio realizzato dalla ditta Firesud di Zafferana Etnea. La processione si snoderà per le seguenti vie: mons. Rimmaudo, piazza Fonte Diana, San Biagio, viale della Resistenza, Pico della Mirandola, Maddalena, Principessa Mafalda, piazza Aurelio Saffi, Generale Amato, viale della Resistenza, Risorgimento, Benedetto Croce, San Biagio, La Grange, San Biagio, Pico della Mirandola, Gramsci, piazza San Biagio, Morso, corso San Francesco, Tasso, Crispi, Ricasoli, corso Vittorio Emanuele, Generale Amato, Attilio Regolo, Principe di Napoli, Veneto, Casmene, Attilio Regolo, Naselli, Fenice, Casmene, Apollo, Giotto, Corso Umberto I, Di Vita, piazza Fonte Diana, mons. Rimmaudo, rientro in Chiesa Madre. Alle 19 ci saranno le esibizioni musicali della Fanfara Bersaglieri dell’Etna lungo le vie San Biagio, viale della Resistenza, Pico della Mirandola, Maddalena, Principessa Mafalda. A seguire caroselli musicali in piazza Aurelio Saffi. Alle 19,30 la celebrazione eucaristica presieduta da don Giuseppe Cabibbo. Alle 21 il concerto della Fanfara in piazza Fonte Diana. Alle 22,30 è previsto l’arrivo del simulacro in piazza Fonte Diana e contestualmente si terranno i caroselli musicali della Fanfara dei bersaglieri. Subito dopo la processione proseguirà verso il sagrato della Chiesa Madre dove sarà eseguito uno spettacolo Video mapping in 3D sulla facciata del Duomo, dal titolo “Maria, Madre della Misericordia”, realizzato dalla “Hz_Lab”. Alle 23,30 il rientro del simulacro in Chiesa Madre dove sarà accolto dal canto delle voci bianche e delle corali parrocchiali. A mezzanotte il grandioso spettacolo pirotecnico curato dalla ditta Firesud di Zafferana Etnea. Si terrà in via Carlo Alberto Dalla Chiesa, angolo via Giovanni Pascoli.