Marina di Ragusa "area a verde in discarica"

“Il fatto che a Marina di Ragusa sia stata riattribuita la bandiera blu costituisce un motivo di ulteriore responsabilizzazione per l’Amministrazione comunale e per i residenti affinché gli standard qualitativi siano sempre più elevati. Circostanza che, purtroppo, in alcuni casi, non si verifica”. Lo dice il presidente dell’associazione Ragusa in Movimento, Mario Chiavola, che ha raccolto le segnalazioni sui social di alcuni cittadini riguardo lo stato di sciatteria e di abbandono in cui versa la striscia a verde di via Gomez. “Ci si rende conto – afferma Chiavola – che questo lembo di area attrezzata a verde è diventata una sorta di bidone di spazzatura all’aperto visto che tutti si sentono in diritto di lasciare quello che capita prima, dalle bottiglie di birra a pezzi di bicicletta in disuso. E, come se non bastasse, c’è chi abbandona anche sacchetti di plastica contenenti rifiuti. Altro che bandiera blu. Ecco perché invitiamo l’Amministrazione comunale, soprattutto a cominciare da ora, considerato che il numero dei residenti nella frazione, da qui verso la fase clou della stagione più calda è destinato a crescere esponenzialmente, a prestare la massima attenzione al decoro soprattutto delle aree a verde. A maggior ragione adesso con la riattribuzione della bandiera blu, Marina di Ragusa non si può presentare con un aspetto simile in alcune aree. Non è per nulla appetibile e soprattutto non rendiamo un buon servizio a chi decide di trascorrere le vacanze da queste parti per non parlare, naturalmente, dei residenti che hanno tutto il diritto di potere vivere la frazione nella maniera più adeguata possibile”.