Scicli, Polizia arresta albanese ricercato da anni

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato di Modica, nel corso di alcuni controlli per la prevenzione e repressione dei reati in genere ed in particolar modo finalizzati a contrastare lo spaccio di droga, procedeva ad effettuare diverse perquisizioni domiciliari sul conto di alcuni soggetti dediti a tale illecita attività.
In tale contesto, l’attività veniva indirizzata anche al rintraccio di un cittadino straniero da ricercare in quanto colpito da un provvedimento restrittivo. Questi, trasferitosi unitamente alla propria famiglia nel comune di Scicli, aveva deciso di prendere in affitto un’abitazione fatiscente nel quartiere San Giuseppe di Scicli. Proprio durante le perquisizioni effettuate nel centro storico di Scicli, veniva individuata l’abitazione di Topi Fisnik, di anni 35 il quale risultava di fatto essere clandestino. Altri cittadini albanesi risultavano invece in regola con il permesso di soggiorno.
A seguito degli ulteriori accertamenti effettuati in banca dati, sul conto del Topi, risultava essere presente un ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Savona nel 2008 a seguito di una sentenza che lo condannava a mesi cinque e ventinove giorni per violazione della Legge sull’immigrazione. Il predetto, da allora si era reso irreperibile, riuscendo ad eludere sempre i controlli sul suo conto.
L’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva associato alla Casa Circondariale di Ragusa e messo a disposizione della competente A.G.