Folla e commozione per l'ultimo saluto a Ignazio Giurdanella

Folla e lacrime per l’ultimo saluto a Ignazio Giurdanella, il 33enne modicano che ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto lo scorso mercoledì mattina, mentre si recava al lavoro, sulla strada provinciale Ragusa-Malavita-Santa Croce. Una chiesa stracolma di parenti, amici e conoscenti ha partecipato al rito funebre che si è svolto nel duomo di San Giorgio e prima ancora al corteo che da casa si è tenuto a piedi fino davanti alla scuola di Santa Teresa. Un corteo per ringraziare il 33enne davanti alla sua scuola, voluto dagli amici dell’associazione “Genitori scuola Santa Teresa” di cui Ignazio faceva parte. Il rito funebre è stato concelebrato da don Antonio Forgione, don Vincenzo Rosana. Parole di conforto per la famiglia tutta sono state espresse dai sacerdoti in un silenzio assordante che ha caratterizzato anche l'uscita del feretro alla chiesa. Infine un applauso di saluto che ha rotto il silenzio nella scalinata del Duomo divenuta invisibile perchè stracolma di parenti, amici e conoscenti. Ignazio è stato un grande uomo che è riuscito, nella sua pur breve vita, a radunare così tante persone da ogni dove della città e non solo.