Assaeroporti "Comiso in crescita"

Numeri in crescita per l'aeroporto di Comiso. Nel mese di aprile 2016 è stato registrato un incremento del traffico passeggeri dello scalo di Comiso del +46.3%: 39.449 i passeggeri transitati (12.492 in più rispetto all’analogo periodo 2015). Nel dettaglio, risulta positiva la crescita del traffico passeggeri in arrivo e partenza sui collegamenti internazionali. Grazie anche all’attivazione del nuovo collegamento per Düsseldorf-Weeze, si registra un incremento del 55.6% (3.100 passeggeri in più rispetto ad aprile 2015, 5.600 considerando i charter).

Anche sul fronte nazionale si osserva un incremento, esattamente del +40.8% (circa 6.000 unità). In crescita pure il numero di movimenti di aviazione commerciale (+45.2%).

Analizzando i dati pubblicati da Assaeroporti, l’aeroporto di Comiso risulta poi essere l’aeroporto italiano con la maggiore percentuale di crescita in termini di passeggeri e movimenti nei primi quattro mesi dell’anno. I passeggeri transitati nel periodo 1 gennaio - 30 aprile 2016 sono stati 141.518, con un aumento del +41.8% rispetto allo stesso periodo del 2015.

«Se mai ve ne fosse stato bisogno», hanno dichiarato il presidente Soaco, Rosario Dibennardo, e l’amministratore delegato, Enzo Taverniti, «ecco la riprova, dati alla mano, di una crescita progressiva del “Pio La Torre”, frutto di una politica gestionale accorta ed efficace. Nonostante la fatica naturale per un piccolo scalo di provincia, i fatti, giorno dopo giorno, mese dopo mese, dato ufficiale dopo dato ufficiale, costantemente ci danno ragione e ci confortano sulla bontà del nostro paziente lavoro».

Dal canto suo, il sindaco di Comiso, Filippo Spataro, si è detto «entusiasta per numeri che davvero rasserenano sul futuro di questa infrastruttura, sempre più di peso, sempre più fondamentale per lo sviluppo dell’area vasta iblea e dell’intero sud est siciliano. Dati come quelli diffusi da Assaeroporti davvero stroncano qualsiasi tentativo polemico. Lo scalo ha una crescita costante che lo proietta sempre più in alto a ogni rilevazione ufficiale, il resto sono solo chiacchiere».