Seminario a Modica per la condivisione tra famiglia e servizi

Successo per il Seminario di studi tenutosi presso la Scuola di Servizio Sociale "F. Stagno D'Alcontres", diretta dal Dr. Gian Piero Saladino, che ha riguardato il tema "Prendersi cura: la condivisione tra famiglia e servizi". L'argomento è stato sviscerato, coinvolgendo i partecipanti con grande abilità di gestione d'aula, da Giuseppe Trevisi, docente di Metodologia del Servizio Sociale dell'Università degli Studi di Milano e già "braccio destro" del grande Fabio Folgheraiter alla facoltà di Sociologia dell'Universitá Cattolica di Milano, nonché autore del volume "La distribuzione del carico di cura", editrice Liguori di Napoli.

Dopo il saluto istituzionale dell'Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Modica, D.ssa Rita Floridia, organizzatrice dell'evento nell'ambito della terza edizione del Festival delle Famiglie, del Vice Presidente dell'Ordine degli Assistenti Sociali della Sicilia, Dr. Salvatore Poidomani, il Prof. Trevisi ha illustrato le problematiche della cura nella presa in carico dal singolo alla comunità, della rilevazione del carico di cura nella famiglia e del metodo della distribuzione del carico di cura, animando e guidando anche i lavori di gruppo che hanno approfondito i temi della Rete dei soggetti coinvolti nella presa in carico e delle Aree di cura, orientando lo sguardo dei partecipanti - assistenti sociali, psicologi e altri professionisti del sociale verso una possibile alleanza tra famiglie e Servizi.

L'evento culturale, che godeva dei crediti formativi riconosciuti dall'Ordine regionale degli Assistenti Sociali, ha favorito l'acquisizione, da parte degli oltre 60 Operatori Sociali partecipanti, di un metodo innovativo per il lavoro sociale, supportato da una logica innovativa e da griglie per la rilevazione del carico, che parte da un approccio volto al positivo, che non fissa l'attenzione sul l'analisi delle carenza, quanto piuttosto sulla ricerca delle risorse e della disponibilità a mobilitarsi per la cura da parte dei membri delle reti sociali, e che si allontana da un impianto "prestazionale", fondato su servizi da proporre all'utente, per centrarsi verso le richieste delle reti sociali che emergono dalle aree di rischio.

L'iniziativa fa seguito all'incontro formativo organizzato la settimana scorsa dalla Scuola D'Alcontres (sede del Corso di Laurea in Scienze del Servizio Sociale) sul tema del "Counselling per una relazione di benessere", e precede di una settimana l'avvio del corso di preparazione all'esame di abilitazione all'esercizio della professione, inserendosi fra le attività di formazione professionale post-laurea che la Scuola, in sinergia con altri soggetti qualificati del territorio, offre da 47 anni al mondo del servizio sociale nell'intero sud-est dell'Isola.