Tumore testicoli, urologi "si può guarire con la prevenzione"

Facendo la giusta prevenzione si può guarire anche dal tumore ai testicoli. La notizia è stata annunciata durante la presentazione del congresso "Dalla terapia della malattia alla terapia del paziente" tenutosi a Roma. E' stato Francesco Sasso, specialista in Urologia e Andrologia all'univerità cattolica Sacro Cuore - Gemelli di Roma, con il patrocinio della Societa' italiana di Urologia, a presentare il convegno. Accanto a Sasso, gli specialisti Antonio Maria Alberti, Giovanna Mantini ed Adele Fabrizi. L'ipertrofia prostatica benigna è l'altra "faccia" dell'ingrossamento della prostata, quella che non fa paura, perche' non degenera nella forma maligna, ma puo' causare disagi e fastidi anche negli uomini più giovani, a cominciare dai 30-40 anni, laddove si sovrappongono quadri infiammatori, come le prostatiti. Nel corso del congresso sono state discusse anche le problematiche sessuologiche secondarie ad una chirurgia ricostruttiva oncologica nella donna; come conservare la fertilità in seguito al trattamento di un tumore al testicolo; cosa fare per prevenire la disfunzione erettile (DE), evitando ad esempio di praticare alcuni sport a livello agonistico ma anche amatoriale, condizione quest'ultima che spesso comporta l'assunzione di anabolizzanti e sostanze dopanti senza alcun controllo medico.