Vittoria e Gela insieme per Agenda Urbana

Vittoria asseime a Gela, nei giorni scorsi, ha partecipato all'incontro, svoltosi a Palermo, nella sede del Dipartimento Programmazione della Regione Siciliana, ed al quale hanno partecipato le città siciliane aderenti al Programma operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale 2014-2020.I comuni di Vittoria e Gela hanno costituito un'aggregazione territoriale nell’ambito del programma Agenda Urbana.
Per il comune di Gela erano presenti l’assessore Francesco Salinitro ed il responsabile dell’Ufficio Europa e Bandi, Tonino Collura; per il comune di Vittoria, l’assessore Nadia Fiorellini e il dirigente Affari Generali, Decentramento e Sportello Europa, Alessandro Basile.
“Adesso elaboreremo – spiega Basile – il master plan della strategia di Sviluppo urbano sostenibile e costituiremo un’apposita struttura responsabile del complesso programma, seguendo le relazioni con le strutture gestionali ordinarie in fase di programmazione e di attuazione nei due Comuni. La dotazione finanziaria degli investimenti territoriali integrati urbani sarà ripartita dalla Regione Sicilia per il venti percento in quote pari tra le città eleggibili, circa 4 milioni di euro, e per il restante ottanta per cento sulla base di un indicatore composito popolazione/territorio, per un ammontare totale per il comune di Vittoria di 16-18 milioni di euro. A Gela ne andranno circa 20”.
“L’Agenda Urbana – aggiunge il sindaco Nicosia – è un vettore fondamentale per progetti di sviluppo socio economico che aumentino la capacità attrattiva delle città per investimenti produttivi, culturali, sociali ed economici, consentendo di attuare una progettualità nuova e sostenibile entro le azioni previste dalle linee di finanziamento comunitario. Le priorità d’intervento dell’Agenda Urbana riguardano la modernizzazione delle funzioni e dei servizi urbani, le pratiche e la progettazione di inclusione sociale per le fasce di popolazione più fragile e per aree e quartieri disagiati, l’insediamento di segmenti locali pregiati di filiere produttive globali e servizi avanzati e, infine, il patrimonio naturale/culturale e la sua competitività turistica. Le azioni e le risorse comprendono, invece, la promozione della competitività delle piccole e medie imprese e del settore primario, energia sostenibile e qualità della vita, agenda digitale, cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi, la tutela dell’ambiente e la promozione dell’uso efficiente delle risorse, nonché l’inclusione sociale. Un grande risultato ed un'enorme opportunità per avviare progetti di rilancio della competitività e dei servizi per i cittadini. Colgo l'occasione per ringraziare il dirigente Alessandro Basile e il sindaco e i tecnici del comune di Gela per l'immediata sinergia e l’intenso lavoro di questi mesi, apprezzato dagli organi regionali”.