Insonnia familiare fatale: due fratelli condannati a non dormire

Insonnia familiare fatale. E' una sindrome che impedisce a due fratelli australiani, Lachlan e Hayley Webb, di raggiungere il sonno profondo poichè li porterebbe a un rapido decadimento fisico e mentale e alla morte. I due fratelli sono portatori sani della rara malattia che ha gli ha già portato via la nonna, la mamma, lo zio e la zia. La speranza per loro è riposta in uno studio sperimentale. I due fratelli, di 28 e 30 anni, stanno infatti partecipando a uno studio sperimentale dell'università della California, che sta cercando di trovare una cura, che al momento non esiste. La malattia danneggia le cellule nervose nel cervello del talamo, che regolano il sonno, impedendo al corpo di rinvigorirsi e rinnovarsi, e facendo stare svegli i malati gli ultimi sei mesi della loro vita.